Home / Casa e giardino / Quattro cose da evitare quando devi ristrutturare casa

Quattro cose da evitare quando devi ristrutturare casa

Lapaura che qualcosa vada storto quando devi ristrutturare casa è uno dei “fantasmi” tipici di chi deve affrontare questo tipo di investimento.

 Si tratta di un luogo comune diffusissimo e altrettanto comprensibile: parliamo in fondo dei lavori su un aspetto della propria vita fondamentale: la casa.

 È importante quindi prendere tutte le precauzioni al fine di non incorrere in nessun tipo di problema quando si decide di intervenire per rivoluzionare il proprio appartamento.

 Per farlo, la prima cosa di cui tenere conto è quindi ciò che potrebbe andare male. In modo da evitarlo ed essere pronto a ristrutturare.

 1) Mancanza di un professionista che faccia da referente

 Le figure che ruotano intorno alla ristrutturazione di un appartamento sono tantissime. Dalla progettazione alla realizzazione ti renderai conto di avere a che fare con un numero infinito di professionisti.

 Avere decine di interlocutori è però sbagliato, per molti motivi. Anzitutto è una inesauribile fonte di stress (ogni interlocutore ti sottoporrà il suo elenco di informazioni e problematiche che tu dovrai assorbire).

 Inoltre diventa il principale scarico delle responsabilità (quando non esiste una figura responsabile unica, ogni competenza potrebbe far ricadere la responsabilità di un problema sull’altro, e viceversa, in una ruota infinita).

 Questo porta via tempo e denaro. È importante quindi strutturare i lavori in modo da avere un unico referente con cui interfacciarsi direttamente e a cui chiedere spiegazioni se qualcosa non va.

 2) Essere “flessibili” con il budget

 L’investimento fatto per ristrutturare una casa è importante, e gli va dato il valore che merita.

 È fondamentale quindi mettere da subito i punti sulle “i” e profilare quindi tutto il progetto sulla base di un ben preciso budget da rispettare.

 È chiaro che sarà quasi impossibile essere in linea al centesimo, ma avere un riferimento di base permetterà di evitare di discostarsi troppo dalla cifra che si intende spendere.

 3) Essere “flessibili” con i tempi di consegna

 Vedi sopra. Rispettare le tempistiche è fondamentale.

 Partiamo anche qui dal presupposto che riuscirci al 100% è un’impresa titanica. Subentrano sempre problematiche che inevitabilmente allungheranno i tempi previsti.

 Proprio per questo è fondamentale avere un riferimento di massima. Ogni professionista che lavorerà sul tuo appartamento dovrà essere consapevole dell’importanza dei tempi e regolare il proprio lavoro di conseguenza.

 Il rischio è quello di dover far slittare le consegne dei materiali o dei mobili per esempio, con conseguente disagio e ulteriore dispendio economico.

 4) Ragionare a compartimenti stagni

 Affidare un progetto a un professionista è importante anche per una altro motivo: ti aiuta a vedere il quadro nel suo insieme.

 In mancanza di questo tipo di riferimento infatti l’errore più comune è quello di immaginare la propria casa futura come un “insieme di ambienti”. Ognuno diverso. Ognuno immaginato come “ideale”.

 Il risultato, se non si è attenti a questo aspetto, è quello di avere una casa disomogenea che non avrà la giusta armonia e comunicazione fra gli spazi.

 La casa ideale, in fondo, è il sogno che hai tu nella testa ma che un professionista – se all’altezza – saprà realizzare anche oltre le tue aspettative.

Check Also

pareti shabby chic

Colore pareti: quale scegliere per uno stile shabby chic?

Siete fan dello stile shabby chic? Non vi preoccupate, ecco qualche semplice consiglio per tinteggiare le pareti di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *