Home / Salute / Alterazione della flora batterica: cosa comporta?
alterazioni flora batterica

Alterazione della flora batterica: cosa comporta?

L’intestino e l’apparato digerente contengono al loro interno molti microrganismi che uniti tutti assieme costituiscono la flora batterica.

Questa, ha il compito di garantire l’integrità della mucosa intestinale e produce gli acidi grassi a catena corta, ovvero l’acido acetico, butirrico e propionico.

Le molecole prodotte dalla flora batterica sono fondamentali per il benessere del corpo umano, poiché rappresentano la fonte energetica per le cellule dell’intestino e proteggono da alcune patologie gravi.

Ma non solo, tra le principali funzioni della flora batterica troviamo l’azione pro-infiammatoria, la prevenzione dei disturbi gastrointestinali, l’aiuto a favorire i processi digestivi e di assorbimento, la produzione di vitamine e aminoacidi.

L’alterazione della flora batterica, dunque, può portare alla nascita di numerosi sintomi che possono causare disturbi moderati, come i sintomi dell’aerofagia, e disturbi di entità più elevata che impediscono un individuo di vivere normalmente la quotidianità.

Che cos’è la flora batterica e a cosa serve

La flora batterica intestinale è un sistema ecologico molto complesso, composto da miliardi di microrganismi che nascono e vivono all’interno dell’intestino in totale armonia ed equilibrio.

All’interno della flora intestinale troviamo più di 100 trilioni di batteri, funghi, lieviti e anche virus, che svolgono delle attività molto importanti all’interno dell’organismo, quali:

  • L’assorbimento delle sostanze nutritive per rafforzare il corpo e favorire la digestione degli alimenti;
  • La conservazione della regolare funzionalità intestinale;
  • La produzione di vitamine essenziali per il corpo e l’assorbimento dei minerali;
  • Il mantenimento delle difese del sistema immunitario.

Tuttavia, ci sono numerosi fattori che possono contribuire ad alterare la flora batterica, spezzando l’equilibrio che ogni giorno si forma all’interno dell’organismo.

Alterazione della flora batterica: cosa comporta

Le alterazioni si rendono visibili attraverso alcuni segnali del corpo umano, come la diarrea o la stitichezza, il gonfiore addominale, la flatulenza o una digestione altamente rumorosa.

L’alterazione della flora batterica intestinale prende il nome di “disbiosi”, ovvero quel fenomeno che mostra una diminuzione dei batteri vantaggiosi e la rottura dell’equilibrio della microflora batterica. Si assiste, quindi, alla proliferazione di patogeni all’interno dell’intestino che possono colonizzare altre zone del corpo e provocare infezioni respiratorie o vaginali.

In presenza di disbiosi, può verificarsi anche la compromissione della permeabilità intestinale che può provocare malattie autoimmuni o lo sviluppo di nuove allergie. La comparsa di problematiche digestive, invece, è causata dall’assorbimento di sostanze nocive e tossiche da parte del pancreas e del fegato.

Le cause dell’alterazione

Le cause più comuni che possono dare origine all’alterazione della flora batterica intestinale sono:

  • Le infezioni gastrointestinali, quando l’apparato digerente è attaccato da virus;
  • Delle cure farmacologiche, che possono alterare l’equilibrio della flora batterica;
  • Alimentazione scorretta e la presenza di intolleranze;
  • Un cambiamento improvviso del clima o delle abitudini quotidiane;
  • Alti livelli di ansia e stress, che indeboliscono il sistema immunitario;

La naturale crescita del microrganismo che compone la flora batterica avviene grazie ad uno stile di vita equilibrato e attraverso una sana alimentazione.

L’utilizzo di prebiotici e integratori aiutano a ripristinare più velocemente la flora batterica intestinale, perché svolgono un’azione stimolante con effetto benefico immediato.

Tuttavia, è fondamentale rivolgersi a un medico per ricevere la terapia più adatta da seguire, in base alle condizioni dello stato di salute che possono variare da persona a persona.

Check Also

ingredienti integratori

Quali sono i migliori ingredienti da ricercare in un integratore dimagrante?

Iniziare un percorso di dimagrimento con la determinazione di volerlo seguire fino al raggiungimento dei …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *