Home / Casa e giardino / Cose da sapere prima di acquistare una piscina gonfiabile

Cose da sapere prima di acquistare una piscina gonfiabile

L’estate si avvicina e con essa arriva il caldo che rischia di rovinare ogni giornata, rendendoci impossibile lavorare, mangiare o dormire in serenità. L’estate infatti, sebbene sia comunemente la stagione più apprezzata, resta quella con cui è più difficile avere a che fare se non si hanno gli strumenti necessari.

Oltre a condizionatori e ventilatori, c’è una cosa che può aiutarci a rinfrescare le nostre giornate per un prezzo modico e senza doversi imbarcare in lunghi e costosi lavori: una piscina gonfiabile.

Quindi se stai pensando di acquistare una comoda piscina gonfiabile in questo articolo vogliamo concentrarci proprio su questo prodotto, per scoprire tutte le informazioni utili e vitali da sapere prima di acquistarne una.

Cosa sono le piscine gonfiabili

Le piscine gonfiabili sono, nell’immaginario collettivo, quelle piccole piscine basse dedicate principalmente ai bambini. Sebbene questo sia vero, oggi il mercato mette a disposizione prodotti adatti a tutte le età ed esigenze.

Oggi in commercio esistono molte piscine, diverse nelle forme, nelle dimensioni e nella portata. Prima di acquistarne una però, è bene tenere a mente alcuni dettagli importanti e vitali che andiamo ad analizzare insieme.

Posizione della piscina gonfiabile

Partiamo dunque dalle cose più basilari, ovvero il posizionamento della piscina gonfiabile. Sebbene infatti questo prodotto non necessiti particolari lavori d’installazione o di manutenzione, è vitale che la piscina abbia spazio a sufficienza per essere usata e montata in comodità.

La piscina deve essere necessariamente collocata su un ampio spiazzo piano che vi consigliamo di controllare con cura, per evitare ostacoli o dislivelli pericolosi per l’acqua e la tenuta della piscina.

Inoltre questa deve essere quanto più possibile distante da alberi, arbusti o altri elementi che potrebbero sporcare l’acqua con la caduta di foglie o sporcizia difficile e noiosa da rimuovere costantemente.

Infine c’è la variabile sole. In questo caso le scuole di pensiero sono diverse, ovvero: c’è chi preferisce collocarla in pieno sole, per ottenere così un’acqua piacevolmente tiepida come al mare; chi invece gradisce dell’ombra, magari ottenuta da un gazebo, di modo da poter stare a mollo nell’acqua fresca senza rischi di scottature. A voi la scelta.

Cura dell’acqua di una piscina gonfiabile

Come abbiamo visto, il posizionamento della piscina è una questione tutt’altro che secondaria, anche perché, una volta montata, svuotarla per poi spostarla diventa faticoso.

Un’altra cosa da sapere prima dell’acquisto di una piscina è la cura che dobbiamo avere dell’acqua presente in essa. L’acqua infatti deve essere monitorata soprattutto nel suo livello di acidità e alcalinità.

Per controllare questi dati in commercio esistono numerosi test, molto semplici, che ci restituiscono dei valori precisi. Se la vostra acqua non è tra i valori indicati per un’ottima salubrità dell’acqua, dovrete procedere all’acquisto di prodotti che possono aumentarne o diminuirne l’acidità.

 Questi prodotti sono tipicamente a base di cloro o di altre sostanze chimiche in grado di proteggere noi dai batteri che naturalmente saranno attratti da una pozza d’acqua così invitante. Inoltre mantenere l’acqua pulita e controllata ci permette di prevenire la formazione delle fastidiose alghe che possono davvero rovinare la nostra esperienza estiva.

Check Also

Come curare le piante da appartamento in estate

Siamo pronti per partire per le vacanze e non sappiamo come gestire le piante da …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *