Giovane e bella, Maria Elena Boschi è sicuramente uno dei ministri più ammirati e in vista del governo Renzi. Talmente in vista che, spesso e (crediamo) mal volentieri, la Boschi si ritrova al centro di notizie che niente hanno a che fare con il suo ruolo all’interno dell’esecutivo. È il caso dell’ultima annotazione della rubrica Chiacchiere da Camera, de Il Giornale, che ha fatto il punto sulla vita privata di Maria Elena, ricordando come il ministro sia tutta “casa e parrucchiere”, e svelando un piccolo segreto sui bellissimi capelli della Boschi. Un segreto che Il Giornale definisce “sotto casa”, considerato che il parrucchiere punto di riferimento del ministro si trova proprio al piano al di sotto della sua casa. Un parrucchiere nel cuore del centro storico di Roma, frequentemente visitato dal Ministro per una rapida piega.

Recentemente la Boschi sembra inoltre aver rinnovato la sua passione per lo shatush. Una passione certamente non nuova, e della quale avevamo parlato altresì a suo tempo, attraverso un approfondimento sull’efficacia e sulla bellezza di uno shatush applicato ai capelli castani. Il look è davvero formidabile: naturale, non ha certamente mancato di stupire e di essere apprezzato da tutte le donne che, come Maria Elena, desidererebbero poter sfoggiare un’acconciatura davvero alla moda.

Lo shatush sui capelli castani permette infatti di schiarire la chioma in maniera naturale e omogenea, illuminando anche i toni più scuri e compatti, senza tuttavia perdere una tradizionale eleganza. A differenza dei “vecchi” colpi di sole, infatti, lo shatush consente di rendere il colore dei capelli maggiormente cangiante, e dall’aspetto ancora più naturale, lasciando brune o castane le radici, e schiarendo quindi solo la parte inferiore della chioma.

Certo, chi vuole adottare tale tecnica è preferibile che – come il ministro Boschi – si rechi da un bravo parrucchiere di fiducia. Tuttavia sappiate che la tecnica è replicabile anche a casa attraverso i prodotti cosmetici oggi vendibili nei saloni di bellezza. Qual che sia la vostra scelta, ricordate anche che lo shatush potrebbe essere altresì il punto di partenza per un nuovo approccio bicolore, cercando di arricchire i capelli castani con una nuance calda. Come sempre, prima di opzionare qualsiasi scelta cercate di ragionare un po’ e, magari, fatevi consigliare dal vostro hairstylist o da qualche amica particolarmente esperta.